Tributo a Massimo Ranieri

Poliedrico,  interpreta con credibilità la drammaticità, il romanticismo, l’ilarità  dei testi che propone. Nel corso della sua carriera lo tradiranno più  volte non solo le circostanze ma anche gli amici. Richieste di   compromessi e di rinunce andranno ad inficiare quell’armonioso quadro di  successi e di esperienze positive che aveva sperato e in gran parte  vissuto. Oggi Mario è un cantante, un autore conosciuto in Italia e  all’estero. E’ il preferito nelle manifestazioni locali. Non dice essere  un talento deluso, piuttosto un amico deluso, non preferisce  raccontarsi ma mettersi sempre in discussione. Convinto delle scelte che  ha fatto, si impegna in progetti che mirano a coinvolgere nuovi e  giovani talenti.