Dopo gli studi di contrabbasso e pianoforte al Conservatorio “G. Nicolini” della sua città, Franco Bagutti inizia giovanissimo a tenere concerti all’estero col maestro Russato, suo insegnante e primo contrabbasso dell’Orchestra del Teatro alla Scala e, già alla fine degli anni ’60  abbandona il repertorio classico per dedicarsi alla musica leggera. Entra nel complesso guidato dal maestro Vitali, con cui si esibisce in diversi Paesi europei con tappe anche in Oriente e, tornato in Italia, inizia a collaborare con l’orchestra del sassofonista Leo Bruni e con quella del maestro Pippo Caruso (futuro “braccio musicale” di Pippo Baudo), fino a fondare nei primi anni ’70 il suo primo gruppo musicale: “Il Bagu”. Ma è proprio in questo periodo che, visto il successo crescente della musica da ballo, Franco inizia la trasformazione del suo gruppo, e nel 1973 fonda a Piacenza l’Orchestra Franco Bagutti, una formazione destinata a rivoluzionare profondamente la musica da ballo italiana.